Le più recenti tendenze dell’interior design mirano a separare gli ambienti senza creare fratture, ma anzi esaltandone la continuità, mediante pannelli divisori.

Quando utilizzare pannelli divisori

Ci sono diversi modi per suddividere gli spazi di una casa. Quello più tradizionale è rappresentato dall’utilizzo di pareti di separazione tra una stanza e l’altra, collegate da porte.

Ma le più recenti tendenze dell’interior design mirano a modificare gli ambienti senza creare fratture, ma anzi esaltandone la continuità.
Per chi desidera, quindi, avere ambienti di ampio respiro, con suddivisioni funzionali, ma non così nette, almeno per una parte della casa, una soluzione efficace può essere quella di utilizzare dei pannelli divisori.

Questa soluzione si può utilizzare, ad esempio, per creare delle separazioni tra i vari spazi della zona giorno(cucina, area per il pranzo e zona conversazione), senza dividere nettamente, ma facendo in modo che ogni area abbia la sua identità. In questo modo la cucina potrebbe risultare non a vista, ma allo stesso tempo non essere completamente chiusa.

Oppure si può usare per suddividere, nell’ambito della zona notte, la camera da letto vera e propria dalla zona guardaroba e dal bagno o, ancora, in una camera molto grande, si può ritagliare un piccolo angolo studio.

In ambito lavorativo, può nascere l’esigenza di creare, all’interno dell’ufficio, una sala riunioni, uno spazio dove ricevere i clienti o una saletta riunioni, dove la presenza di uno o più  pannelli divisori risulta fondamentale per garantire la giusta privacy.

Insomma, i pannelli divisori hanno prevalentemente una funzione pratica, ma, essendo parte di ambienti open space, ne risulta essenziale il ruolo decorativo. E’ per questo che si possono trovare diverse tipologie di pannelli, come quelli bifacciali,essenziali per decorare entrambi i lati di uno spazio, o quelli scorrevoli, che all’occorrenza possono essere spostati ed eliminare la separazione tra gli spazi.

Allo scopo si possono trovare pannelli divisori di notevole impatto decorativo sia di produzione industriale che realizzati a mano, questi ultimi aventi anche una notevole valenza artistica.
Per cui, lungi dal rappresentare una condizione di svantaggio, gli elementi divisori possono anzi contribuire a esaltare il carattere dell’ambiente attraverso l’arte e la decorazione.

 

RICHIEDI CONSULENZA SU QUESTO ARGOMENTO

Fonte

ESEMPI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *